Shop Mobile More Submit  Join Login
Get a Life 14 - pagina 3 by martin-mystere Get a Life 14 - pagina 3 by martin-mystere
GET A LIFE!
EPISODIO 14: LA MUSICA DELLE SFERE


PAGINA PRECEDENTE<< PAGINA 3 (DI 8) >>PAGINA SUCCESSIVA

Arte di Milad Taleghani :iconmulti-comics:

Storia e lettering di Franco Villa :iconm3gr1ml0ck:

Consulenza per la storia di Alessio Sbarbaro e Alessandro Fumagalli

Supervisione di Luca Salvadei e Cristian Di Biase


NOTE

Arte originale

Le Sfere di Ottsdal hanno un aspetto che richiama la curiosa macchia sulla superficie di Giapeto, una delle lune di Saturno.

Le linee di Ley che collegano tra loro i mondi sono comparse, per esempio, nel fondamentale "L'ultima caravella" (Martin Mystère nn.180-181-182) di Vincenzo Beretta.

Ai tempi di Atlantide, Marte era noto (anche) con il nome di Ares (divinità greca della guerra equiparata al latino Marte).

Il Consorzio Cosmico dell'Inseminazione è una nostra creazione ma affonda le sue radici nella continuità di Martin Mystère.
Add a Comment:
 
:iconaldousmorrigan:
AldousMorrigan Featured By Owner Feb 26, 2013
molto interessante l'ipotesi di "rassomiglianza" ai primi corpi celesti. Del resto classicamente si assume che tutti i primi agglomerati di materia fossero sferici, per cui dovremo supporre che le sfere venissero da un universo ulteriore a quello generato dal Big Bang?
Mi faccio capire con un esempio: i tunnel portano a milioni di anni luce da qui in pochi istanti (ad esempio la zona Aldridge) ma sempre nell'universo (esteso 13,7 miliardi di anni luce) in cui ci troviamo. L'ipotesi della prima vignetta invece esprime la caratteristica aliena non solo come dimensionalmente diversa, ma addirittura metafisica ovvero divina.
Reply
:iconaldousmorrigan:
AldousMorrigan Featured By Owner Feb 26, 2013
molto interessante l'ipotesi di "rassomiglianza" ai primi corpi celesti. Del resto classicamente si assume che tutti i primi agglomerati di materia fossero sferici, per cui dovremo supporre che le sfere venissero da un universo ulteriore a quello generato dal Big Bang?
Mi faccio capire con un esempio: i tunnel portano a milioni di anni luce da qui in pochi istanti (ad esempio la zona Aldridge) ma sempre nell'universo (esteso 13,7 miliardi di anni luce) in cui ci troviamo. L'ipotesi della prima vignetta invece esprime la caratteristica aliena non solo come dimensionalmente diversa, ma addirittura metafisica ovvero divina.
Reply
:iconm3gr1ml0ck:
M3Gr1ml0ck Featured By Owner Mar 1, 2013
C'è da dire che le Sfere, sinora, sono state presentate come uno strumento creato e gestito dal Consorzio. Gli Elohim sono coloro che ne rivendicano la creazione, ma a causa della differenza concettuale tra noi e loro, il significato di "creazione" resta ambiguo: hanno forgiato loro stessi questi strumenti, o hanno piuttosto preso il controllo di una forza cosmica primordiale?

A causa del loro livello di esistenza, gli Elohim si collocano all'esterno della porzione di universo in cui vigono le nostre leggi fisiche: per questo motivo, il loro stesso modo di essere ci appare divino. (Alludo alla teoria per cui l'universo è come una lattina di pelatio: noi viviamo sull'etichetta bidimensionale, e non abbiamo idea della tridimensionalità della lattina, in cui vigono altre leggi).
Reply
:iconsaganich:
saganich Featured By Owner Feb 5, 2013
:heart:!
Reply
:iconmulti-comics:
multi-comics Featured By Owner Feb 7, 2013  Student Interface Designer
Reply
Add a Comment:
 
×



Details

Submitted on
February 5, 2013
Image Size
712 KB
Resolution
960×1321
Submitted with
Sta.sh
Link
Thumb
Embed

Stats

Views
230
Favourites
3 (who?)
Comments
5
Downloads
12
×